News Vendemmia eroica a Donnas: un’opera di riconnessione culturale

Grosjean viticoltura eroica vigna Donnas Nebbiolo Picotendro

La famiglia Grosjean arriva a Donnas, per la vendemmia eroica 2023 del Picotendro

Quando si pensa al paesaggio viticolo di montagna non si può non accostare alla vendemmia l’aggettivo eroico. Sì, perché la montagna è sempre stata uno spazio geografico difficile da “addomesticare” e lo è ancor di più oggi per via della globalizzazione economica che ha reso più complicata la gestione delle differenze ecologiche di ciascun luogo.

Eroico dunque è chi decide di assumere un ruolo nella valorizzazione del patrimonio vinicolo promuovendo interventi atti a superare le difficoltà poste dal territorio e indagando sui processi di cambiamento in un continuo intrecciarsi di saperi ereditati e rinnovate scelte del presente.

La trasformazione del viticoltore: archeologo e artigiano del paesaggio vitato

I gesti che si fanno nelle vigne e le attività di recupero del paesaggio vitato rivelano un approccio al lavoro agricolo che va oltre la mera prospettiva di investimento mettendo in luce un senso di cura profonda.

Il viticoltore sembra assumere un ruolo di archeologo scavando tra i frammenti del paesaggio come un custode del passato.

Successivamente è un artigiano innovativo,  che riattiva le terre  in stato di abbandono. In tal senso il viticoltore diventa un custode attivo del “patrimonio immateriale” rappresentato dal paesaggio rurale.

La rinascita di Ronc de Vacca: la missione eroica della famiglia Grosjean

Nel suggestivo Cru di Donnas, il Ronc de Vacca, noto per le sue pittoresche “scalinate in pietra di grande importanza”, come le definisce Hervé,  ha visto negli anni precedenti al 2018 un importante abbandono dei terrazzamenti.

Questo ha profondamente colpito la famiglia Grosjean, spingendola a intraprendere un’avventura straordinaria e a “tornare in soccorso” di quella zona, riacquistando una parte di viticoltura che rischiava di scomparire. 

La decisione è stata, ovviamente, il frutto di profonde riflessioni, principalmente influenzate dalla considerevole distanza – Donnas si trova a oltre 50 km dalla cantina – e dal tipo di potatura che è completamente diverso: le potature in pergola richiedono un nuovo approccio rispetto a quelle a filare, il che ha implicato dover apprendere  un nuovo stile di potatura.

Picotendro, il Nebbiolo di Donnas: la storia di una riconnessione

Il Picotendro non è soltanto un vino dai riflessi rossi rubino, con un profumo avvolgente di frutti di bosco e un sapore asciutto, fruttato e lievemente tannico.

È anche l‘incarnazione della passione di una famiglia di viticoltori, i Grosjean, i quali non hanno solo arricchito il proprio portafoglio aziendale con una prestigiosa DOC Donnas, ma hanno abbracciato con fermezza la missione di riconnettere la cultura umana con il territorio, di celebrare la storia locale e di onorare gli indomabili segni con cui i vignaioli devono confrontarsi.

Questa visione del mondo li trasforma ancora una volta in appassionati eroi.

I terrazzamenti di Donnas: la nostra avventura sta nella Valle d’Aosta DOC

Grosjean viticoltura eroica vigna Donnas

La Famiglia Grosjean continua così la sua sfida con dedizione, adattandosi con maestria ai terrazzamenti di Donnas senza apportare modifiche sostanziali ai propri metodi di lavorazione. 

La crescita è costante, e uno dei cambiamenti più significativi è rappresentato dalla transizione al sistema di potatura a pergola, un’innovazione che si è rivelata perfetta per le particolari caratteristiche del terreno.

Nel corso degli anni, la famiglia ha condotto numerose piccole prove nella vinificazione al fine di garantire la massima qualità. Questo impegno li ha portati al 2021, quando hanno preso la decisione audace di produrre la loro prima Valle d’Aosta DOC Donnas, un obiettivo che riempie di orgoglio. 

Nella primavera del 2024, celebreranno il lancio delle prime bottiglie di Valle d’Aosta DOC Donnas, un traguardo ottenuto grazie a un duro lavoro. 

La crescita della qualità del loro vino è il risultato dell’approfondimento della conoscenza del territorio, che ha permesso loro di adattarsi alle peculiarità dei terrazzamenti di Donnas. Per assicurare che il loro Donnas raggiunga la perfezione, lo sottopongono a un affinamento di quindici mesi in legno, seguito da una fase di affinamento in acciaio. Solo dopo questo processo, il vino è pronto per essere imbottigliato, con una fase ulteriore di affinamento di sei o otto mesi. Questo prolungato periodo di affinamento lo avvicina alle caratteristiche di un Donnas Supérieur, anche se per il momento rimane classificato come Donnas.

La Famiglia Grosjean è entusiasta di condividere i risultati del proprio impegno e di osservare come il loro vino continuerà a migliorare nel corso del tempo. La dedizione alla qualità e alla conoscenza del territorio continua a essere il motore trainante della loro avventura vinicola.

Dalla passione all’eccellenza: la crescita straordinaria della famiglia Grosjean

Sono trascorsi cinque anni da quell’anno 2018, un lustro durante il quale la famiglia ha dedicato energie considerevoli al recupero di sei-settemila metri quadrati di territorio. Ora, con i progetti di impianto del 2023 si potrà contare su produzione di circa 3000 bottiglie.

In questo lasso di tempo, la loro conoscenza approfondita del territorio è cresciuta, così come la qualità delle uve coltivate. È il risultato di un impegno costante, di un legame più profondo con la terra e delle cure meticolose applicate alle vigne. 

La vendemmia del 2023 si preannuncia entusiasmante, con la previsione di una produzione che oscilla tra le mille e le millecinquecento bottiglie. Questo dimostra che la passione e la dedizione della famiglia Grosjean stanno portando a risultati eccezionali, testimoniando un’evoluzione straordinaria nella loro avventura viticola, e una produzione di vini di qualità sempre più eccellente!

In attesa della nuova produzione, vieni ad assaggiare i nostri vini

I veri intenditori non bevono vino: degustano segreti. (Salvator Dalì)

Potrebbe interessarti...

Hervé Grosjean assaggia il suo vino rosso.

News

Ott 12

News

Vendemmia 2023: che annata!

Il nostro enologo Hervé Grosjean ci racconta come procedono le vendemmie tra i vigneti di casa Grosjean, lasciandosi scappare qualche…

Simon Titolare / Marketing & Vendite